RiparaTa.it | Laboratorio Tecnico Informatico

Contattaci Subito

Smartphone: 3888673983
Laptop & PC: 3924685045

Orari di apertura

9:15-13:15 | 16:30-18:30
Da Lunedì a Venerdì

Vodafone: addebiti improvissi a molti clienti!

Categoria: Tecnologia

Tecnologia

Vodafone: addebiti improvissi a molti clienti!


#RubricaTecnologia

Bentornati al consueto appuntamento del giovedì.
Oggi vi parleremo di un evento accaduto proprio in questi giorni, riguardante l'operatore mobile Vodafone.

In settimana ci sono stati report da molti utenti in possesso di una scheda telefonica Vodafone con pagamento tramite carta di credito o conto bancario che si sono trovati all'improvviso addebiti indesiderati presso il proprio conto.
Infatti, diciamo che non è il massimo dover pagare un abbonamento non richiesto e persino di una SIM di cui ci si è dimenticati dell'esistenza.

Stiamo parlando di SIM Vodafone in abbonamento sino a luglio 2019, anche se prevedevano una semplice tariffazione a consumo (ovvero ricarichi quando vuoi, senza abbonamenti attivi, quindi lasciarle "inattive" non costano nulla all'utente finale).
A seguito di una modifica unilaterale del contratto, queste offerte hanno previsto un costo fisso mensile di 5 euro.

Vodafone si è giustificata dicendo che si è sempre mossa adempiendo a gli ordini di legge, informando i propri clienti tramite un SMS 30 giorni prima del cambio effettivo dell'offerta.
Non una scelta davvero efficace per fornire un'informazione del genere, in quanto le SIM potrebbero essere abbandonate.
In molti si sono lamentati di non aver ricevuto il suddetto messaggio.

Molti altri utenti hanno fornito informazioni su quanto sia difficile ad esercitare il diritto di recesso tramite call center in quanto si prevede una chiamata di conferma recessione alcuni giorni dopo da parte dell'operatore, e se nel caso non si rispondesse alla chiamata, la richiesta di recesso verrebbe automaticamente annullata.

L'AgCom si è subito messa ad indagare meglio per definire se davvero Vodafone abbia seguito tutte le direttive europee.
Tutto ciò ci fa riflettere che abbandonare una SIM nel cassetto e aspettare che scada dopo un anno dall'ultima ricarica non è sempre la scelta giusta e che bisognerebbe sempre usufruire del diritto di recesso per disdire il contratto.

Anche tu hai avuto problemi con Vodafone?
Facci sapere la tua, lo Staff di RiparaTa.it vi augura una buona serata e vi ricorda che ogni giovedì verrà pubblicato un nuovo articolo di categoria tecnologia.